La meditazione – Terza parte

Certe cose mi appaiono molto familiari, sia perché imparai a ipnotizzare i miei amici, dopo che avevo letto un libro all’età di sedici anni e sia perché sono nato in un piccolo paese in Sardegna, dove il contatto con la natura non mi mancava.. e… devo dire – componente determinante – sia perché mi ritrovo con un carattere ribelle, per cui non mi sono lasciato condizionare tanto facilmente! Così, quando lessi queste cose che vi sto raccontando, mi sono apparse talmente logiche che col passare degli anni, ho acquistato sempre più fiducia in me stesso, nonostante gli altri che mi “giravano” intorno, hanno sempre creduto che io vivessi di “fantasie”!

-     La fantasia è più importante della conoscenza.

                                                                                                     Albert Einstein

-     Le persone originali danno sempre fastidio alla società. Non sono così facili da manipolare, rimangono se stesse. Cercheranno di vivere la propria vita non secondo uno schema, ma secondo la loro visione.

                                                                                                            Osho

road to shambala  Tuttavia, nonostante le mie fantasie, i risultati degli esperimenti con l’ipnosi – che portai avanti per una decina di anni – mi confermavano come le suggestioni ipnotiche, possono influire sui 5 sensi alterandone le percezioni a seconda della volontà dell’ipnotizzatore. Le pubblicità sono un esempio di ipnosi. Attenzione: l’ipnosi può essere eseguita a diversi livelli di coscienza e quindi, anche quando si è svegli. Siete proprio sicuri che le scelte che fate, sono esclusivamente dovute alla vostra libera volontà? Acquistate un prodotto perché realmente sapete cosa contiene e come funziona, o solamente perché l’avete visto in tv o ve l’ha suggerito qualcuno? Anche supponendo di fidarvi di questo qualcuno, lui sa cosa vi sta consigliando?… Ma la maggior parte della gente, ad esempio, non guarda le etichette quando compra un prodotto, anche perché molti non sanno che cosa è il glutammato monosodico, ad esempio, quindi, cosa importa sapere che un prodotto lo contiene o meno, se non si conoscono i danni che esso può causare?

E la mia visione è quella di essere informati, soprattutto per le cose che ci riguardano più da vicino. Tornando a quel qualcuno – di cui si è parlato alla fine della seconda parte – che ovviamente non era solo, ha organizzato, insieme al suo gruppetto, un programma finalizzato alla manipolazione delle masse. Il piano prevedeva da un lato l’obbligo di seguire una certa condotta, imposto da apposite leggine studiate all’uopo – dall’altro lato, davano delle false informazioni dove le masse, credendo di effettuare delle libere scelte, erano invece semplicemente condizionate, cioè ipnotizzate. In questo modo hanno iniziato a manipolarci, a farci credere che le storielline che ci raccontava nostro nonno, le sere d’inverno davanti al caminetto, erano solo cretinate, frutto di credenze e superstizioni. Il tutto condito con tanto di spiegazioni scientifiche che venivano fornite gratuitamente nelle scuole diventate obbligatorie e , ovviamente, nella televisione.davanti_alla_televisione_thumb Mi ricordo quando poi, diventando ragazzo, con i miei amici ridevo alle spalle dei nostri vecchi, quando ci raccontavano qualcosa che sapeva di fantasioso.

Ovviamente ero combattuto, perché non mi sono mai sentito di dover abbandonare del tutto, questo aspetto della vita. Così mi sono ritrovato a crescere con tanti dubbi e spesso a trovare spiegazioni razionali anche quando non era possibile, giusto per avere delle certezze con le quali potevo sentirmi sicuro… e nel frattempo, gli altri acquisivano sempre più sicurezza in se stessi ed erano pieni di convinzioni e… qui mi viene in mente quest’altra frase di Einstein:

-     Talvolta un pensiero mi annebbia l’Io: sono pazzi gli altri, o sono pazzo io?

                                                                                                     Albert Einstein

einsteinlinguaccia  Poi, tornando alla manipolazione, hanno modificato la storia, cioè il nostro passato, in maniera da cancellare tutto quello che avrebbe avuto un qualsiasi riferimento alla magia, cioè al rapporto di simbiosi tra uomo e natura. Hanno rifatto alcuni monumenti, rifatto la pavimentazione a tante vecchie chiese, modificato i dipinti nelle arcate e nelle volte. La televisione e i giornali hanno fatto tutto il resto.

A sentire la televisione, sembra che tutto è sotto il nostro controllo. Sembra che noi sappiamo cosa succede nel mondo e come vivono dalle altri parti. Ogni volta che succede un incidente, sembra che nella vita accadono solo incidenti. Ogni volta che precipita un aereo, sembra che quasi tutti gli aerei precipitano e… ogni volta che qualcuno si ammala di una semplice e banale influenza, sembra che ci sia un epidemia! E infatti, tutte queste storie sulle epidemie: asiatica, cinese, suina, aids e chi più ne ha più ne metta, sono assolutamente inventate! Per non parlare dei vaccini obbligatori… – Non voglio scendere nei dettagli in questo campo, altrimenti ci vorrebbe un sito apposito e anche perché, non mi piace dare troppa energia a queste cose, in quanto, come ho detto sin dall’inizio, voglio condividere la consapevolezza e la bellezza della vita, oltre a fornire alcune preziose informazioni, che sono le fondamenta per capire che cosa è successo quando noi non c’eravamo!

-     Un aspetto essenziale della meditazione è quello di guardare il lato buono delle cose, il lato buono delle persone, il lato buono degli avvenimenti, in questo modo sei circondato da tutto ciò che è buono. La tua crescita, circondato da tutte queste belle cose, è più facile.

                                                                                                       Osho

 

giovane o anziana?teschio o donna allo specchio?  

Mi sembra quindi necessario toccare alcuni punti, per stimolare e invitare chi è interessato, a fare una ricerca per conto proprio, sia per evidenziare dove siamo stati condizionati, sia perché oggi più che mai, c’è bisogno di meditazione. Infatti, tornando alle cattive notizie, le persone pessimiste e piene di paure, guardano troppo la televisione, perché dà loro una certa sicurezza e non sapendo mettere i dovuti “filtri”, hanno un concetto della vita molto negativo, soffrono e causano sofferenze anche agli altri. Altra cosa interessante è che i telegiornali vengono sempre trasmessi all’ora dei pasti, così, nei soggetti predisposti, è possibile persino causare delle intolleranze alimentari!

Ma torniamo ancora al progetto ”manipolazione”. Dopo aver costruito una base solida e stabile nei paesi più "civilizzati", hanno organizzato spedizioni missionarie nelle varie popolazioni cosiddette “sottosviluppate” e con un ammaliante sorriso, hanno iniziato a diffondere le scuole e la cosiddetta “conoscenza”, “l’informazione”… e piano piano tutti i rituali sciamanici, le cure naturali e ovviamente la comunicazione con la natura, è stata spezzata e messa sul ridicolo.

Poi, quando ormai molte cose sono diventate ovvie, scontate, hanno iniziato a fare stragi della natura sotto i nostri occhi, dando l’impressione che tutto fosse normale! Avete mai ricevuto qualche lettera di questo tipo?:

"Buongiorno! Sono Tizio Caio, magari mentre sta leggendo questa lettera, si sta bevendo il caffè. Quanto ci mette a bere il caffè? Cinque minuti? Ebbene, mentre lei si beve il caffè, In Amazzonia centinaia di ettari di bosco vengono abbattuti rischiando così l’estinzione di una rara specie di uccello. L’organizzazione “cipensiamonoi” sta cercando di salvare queste specie animali ma occorrono fondi. Chiediamo un offerta….ecc….ecc…" Attirano la vostra attenzione sulle specie animali che rischiano l’estinzione, così, grazie al tuo buon cuore, distolgono la tua attenzione da quei centinaia di ettari di bosco, e intanto il bosco viene abbattuto senza alcun problema e tu ti senti persino in colpa per esserti bevuto un caffè!!! giorni

Come si fa a capire che si tratta di una cospirazione oppure, semplicemente, ci vengono proposte cose veramente utili? Come possiamo distinguere la differenza? Una cosa che non è mai piaciuta alle persone ribelli, è quella di essere obbligati a fare una determinata cosa. Quindi, ogni volta che c’è l’obbligo di condurre un determinato comportamento, soprattutto se si tratta di se stessi, tipo l’obbligo del vaccino, l’obbligo di mettersi la cintura di sicurezza, l’obbligo di frequentare una scuola, significa che c’è una manipolazione in atto. Inoltre, bisogna sempre vedere CHI ne ottiene i profitti! Certo, se ti dicono che vaccinare tuo figlio serve per evitare la diffusione di certi virus, tu pensi che il fine sia buono e giusto e lo fai. Anche perché non sai cosa realmente è un vaccino e non sai cosa è un virus e come esso realmente funziona. Ti forniscono una pseudo informazione. Anche i medici conoscono solo un aspetto, cioè quello che fa parte del protocollo medico. E infatti loro sono in buona fede. La loro università ha insegnato che le cose stanno così e loro sanno ciò che gli è stato insegnato. Non hanno conseguito questa conoscenza per esperienza diretta. Non è una specializzazione che riguarda il medico generico. Le malattie in generale, studiate nei libri, hanno ben poco da spartire con le malattie vissute realmente da un essere umano. Per conoscere i possibili danni causati dai vaccini, esistono tanti libri che ne parlano ed esiste, in Italia, una o più associazioni che si occupano di tutelare quanti sono intenzionati a non vaccinare i propri figli. E poi… per essere più chiari… i vaccini non sono obbligatori dappertutto e infatti dalle altre parti, non esistono più epidemie che da noi. Comunque, è sufficiente pensare a il volume di affari che c’è sotto, a favore delle case farmaceutiche.Libri utili a svegliare la mente Non si può fare nulla direttamente contro questo sistema. Già la parola “contro” non mi piace. E’ la stessa cosa quando si vuole fare qualcosa “contro” le guerre! I movimenti per la pace… assolutamente inutili! Forse vogliamo convincere i “cattivi” che stanno sbagliando? E chi può dire chi è il “cattivo” e chi quello “buono”? Il mondo non è diviso in “buoni” o “cattivi”. Il mondo non è diviso affatto! Quando un uomo uccide un altro uomo, è una parte di noi che ha ucciso un’altra parte di noi stessi. Quando queste persone di cui sopra, hanno iniziato a manipolarci, è una parte di noi che ha consentito che ciò accadesse e quando un politico non ci piace, ed esprimiamo il nostro parere contrario parlandone male, o ingenuamente diffondendo battutine e slogan spiritosi nei vari social network, stiamo solo continuando a dare energia e supporto a quel politico, con la conseguenza di lasciare le cose del tutto invariate, alle elezioni successive! Quando pensi che bisogna punire o comunque fare qualcosa, stai andando nella direzione opposta. Pensa invece di iniziare a fare qualcosa con te stesso!

-     La verità non è una cosa che si trova all’esterno … E’ dentro di te. La verità non è oggettiva, quindi non può essere collettiva. … La verità è soggettiva, è il tuo nucleo più profondo.

                                                                                                      Osho

Tutti noi siamo potenzialmente assassini o potenzialmente vittime! Quelli che dicono: “ Io non lo farei mai”, sono solo degli ipocriti! Sono le circostanze che ti portano ad avere un determinato comportamento, ad avere determinate reazioni… anche quando pensi che non lo vorresti fare! Spesso ci si mette nei panni degli altri ma mantenendo il proprio modo di pensare. Mettersi nei panni degli altri significa anche pensarla allo stesso modo, perché è l’unicità di ognuno di noi che ci fa agire e pensare solo come noi possiamo fare! E quando ti metti esattamente nei panni di un altro, ripeteresti le stesse identiche cose! Ne più ne meno! Noi esseri umani, nel pianeta in cui stiamo vivendo, siamo come le cellule che compongono il nostro corpo: non siamo una cosa a parte, ma un tutt’uno con la Terra. Le cellule funzionano eseguendo un programma, allo stesso modo noi esseri umani, seguiamo un programma. (Il film Matrix fa molto riflettere su questo punto). Questo programma è scritto nel DNA e può essere modificato!

Il corpo umano è una macchina… e fin qui siamo d’accordo con i medici, ma le cellule che compongono questa macchina, rispondono a un programma. Quando il corpo si ammala, non è il corpo che si è guastato, ma le cellule hanno risposto a un programma diverso dal solito. E quando le cellule iniziano a lavorare diversamente, la parte del corpo che esse compongono, si ammala. Il medico agisce sulla parte ammalata, sulle cellule, ma non sul programma! E anche se le terapie mostrano dei risultati, essi saranno solo temporanei, fintanto che nelle cellule continuano ad arrivare gli impulsi dello stesso programma. Quando i chirurghi tagliano una parte del corpo affetta dal cancro, dopo un po’ di tempo ricompaiono altre cellule cancerogene, non perché qualche cellula furbescamente è sfuggita al taglio e poi si è moltiplicata, bensì perché il programma ne ha creato delle nuove! Nel computer è il software che fa funzionare la macchina. Se ad esempio vogliamo riprodurre della musica col computer, dobbiamo usare un apposito programma, ad esempio VLC o Windows Media Player. Ma se i suoni vengono riprodotti male o distorti, mica vado a smontare il computer e sostituire qualche scheda! Devo mettere a punto il software! Cioè, il programma che serve a riprodurre la musica, deve avere le giuste impostazioni. Nell’essere umano i programmi sono nella mente. Quelli che provengono dalla nascita sono nel DNA. E nel DNA vi sono memorizzati i programmi vecchi provenienti dalle vite passate. Perché, spesso, nel nostro DNA ci sono gli stessi programmi che hanno i nostri genitori? Perché noi ereditiamo un compito da risolvere su questa terra e non un difetto genetico trasmesso dai nostri genitori, anche se apparentemente può sembrare così! Gli stessi compiti non risolti dai nostri genitori, passano a noi, e non risolvendoli, passeranno ai nostri figli! Quella parte di consapevolezza non raggiunta, deve essere raggiunta, al fine di facilitare l’evoluzione delle persone vicino a noi e quindi, di tutto il pianeta. Serve a elevare il livello globale di consapevolezza di tutto il pianeta! Ecco perché ogni volta che un uomo uccide un suo simile, in un certo senso, ne sei responsabile anche tu! Ma noi facciamo presto a giudicare…

Oggi, esistono malattie diverse da quelle che esistevano il secolo scorso, perché le nostre menti sono cambiate. Ovvero, è cambiato il programma. Quindi, se osserviamo le cose secondo il concetto – “uomo sta a Terra come cellula sta a corpo umano”- tutte le malattie rappresentano una metafora di ciò che accade nel pianeta nella globalità. Il pianeta è ammalato delle nostre stesse malattie. I nostri pensieri e le nostre emozioni, condizionano il funzionamento delle cellule sino a creare delle vere e proprie malattie, così, allo stesso modo, ammaliamo il nostro pianeta. Vedi: http://www.youtube.com/watch?v=xhSVedLKGpY .together

Ho voluto illustrarvi alcuni punti di vista, sperando di condurvi al punto in cui sia possibile diventare consapevoli, che la consapevolezza è l’unica via d’uscita. E la meditazione aiuta a diventare consapevoli.

-     La fonte di vita dell’uomo è la meditazione. Ne puoi essere consapevole o no, lo puoi sapere o meno, ma la meditazione è il tuo nucleo interiore. Ciò che si cela dietro al respiro, ciò che si cela dietro il pulsare del cuore, tu sei solo meditazione, nient’altro che meditazione.

                                                                                                                     Osho

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento a “La meditazione – Terza parte”

  1. Mirko ha detto:

    Stavo proprio cinque minuti fa pensando al fatto che è tutto dentro di noi. Scherzando con la mia ragazza sulla mia presunzione le ho detto: Tanto IO SONO il vero, tu sei un sogno. Poi ho pensato che anche i miei migliori amici lo sono, e anche la mia famiglia… E se loro, le persone che più amo, sono nel mio sogno, perchè dovrei svegliarmi….? Che illusione…

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image